+39 035 50 40 34 info@gemma-costruzioni.com

Consolidamento fondazioni: quando sono necessarie e cosa sono le sottofondazioni e sottomurazioni?

Capita spesso di veder comparire, all’interno delle proprie abitazioni o sull’intero edificio, le avvisaglie di un dissesto statico in corso. Il campanello d’allarme più comune è, sicuramente, dato dalla comparsa di crepe sulle pareti e sul soffitto, dapprima sottili e poi, man mano, sempre più profonde. Nella maggior parte dei casi questi inestetismi celano un problema ben più grave, poiché sono, probabilmente, da ricondursi a cedimenti delle fondazioni. Alla base di tale pericolosa situazione possono esserci svariate cause. Ad esempio, potrebbe trattarsi di un’errata progettazione dell’edificio, di una scarsa resistenza del terreno sottostante o di un non corretto smaltimento delle acque fognarie. In tutti questi casi si verifica un danno strutturale di notevole entità, che necessita di una immediata risoluzione.

Quando e come procedere al consolidamento

Quando ci si accorge di uno di questi preoccupanti segnali è necessario contattare immediatamente una ditta specializzata nel consolidamento delle fondazioni. Questa, dopo un attento sopralluogo, sarà in grado di predisporre il progetto adatto a risolvere la fastidiosa questione. I metodi utilizzati dalle imprese edili per procedere al consolidamento delle fondazioni sono molteplici ed ognuno di questi si adatta ad una particolare tipologia di cedimento. In molti consigliano anche di effettuare delle indagini specifiche sul terreno, volte ad ottenere una stratigrafia, che evidenzi le principali caratteristiche del suolo interessato.

Sottofondazioni e sottomurazioni

Tra i metodi utilizzati per le operazioni di consolidamento delle fondazioni ci sono le cosiddette sottofondazioni e sottomurazioni. Le prime di riferiscono a nuove fondamenta, costruite sotto quelle già esistenti, ormai compromesse. È necessaria una pratica preliminare, per garantire il sostegno dell’edificio, che prende il nome di puntellamento e solo successivamente a questa potrà procedersi con la sottofondazione vera e propria. Altra tipologia di intervento utilizzata è la sottomurazione. Si tratta di un sistema di irrigidimento delle fondazioni, che prevede che i lavori si svolgano sotto al muro già esistente, utilizzando il cemento armato. Così facendo, si aumenta l’area di appoggio della struttura, diminuendo il carico totale.  Per salvaguardare la sicurezza degli operai incaricati, le operazioni vengono svolte su zone distanti fra loro, per evitare di mettere in pericolo la stabilità dell’edificio e l’incolumità dei lavoratori.

Se hai bisogno di effettuare interventi di consolidamento delle fondazioni rivolgiti all’impresa edile G.emma Costruzioni Srl, specializzata in sottofondazioni e sottomurazioni. Fai visita ai professionisti direttamente in azienda, all’indirizzo di Via Pezza n. 5 – Osio Sopra (BG).